ProtonBlog

Google è uno dei più grandi ostacoli alla privacy. Il gigante della Big Tech può offrire un rapido accesso alle informazioni online, ma controlla anche enormi quantità dei tuoi dati personali o aziendali.

Recentemente, più persone sono consapevoli del vero costo che paghi per servizi apparentemente gratuiti e stanno cercando alternative. Un movimento è emerso, noto come de-Googling o DeGoogling, per smettere di usare i servizi di Google a causa di preoccupazioni sulla privacy e sugli effetti di una singola azienda che controlla così tante informazioni.

Per aiutare la nostra comunità a allontanarsi dallo sfruttamento dei dati, questo articolo esplora come allontanarti da Google nella tua vita o nel tuo luogo di lavoro e riprendere il controllo dei tuoi dati.

Perché dovrei allontanarmi da Google?

Oltre 3 miliardi di persone utilizzano i prodotti Google per cercare su internet, inviare email, navigare sulle strade e altro ancora. Ma il modello di business di Google ruota attorno alla pubblicità mirata, il cui successo dipende dalla sorveglianza e la raccolta dati.

Queste tecniche includono il tracciamento delle tue ricerche, il monitoraggio delle tue interazioni con prodotti e servizi online e persino il controllo dei tuoi spostamenti fisici mentre usi Google Maps. Ogni punto dati è convogliato in un vasto profilo utente, utilizzato per presentare strategicamente gli annunci, una facile fonte di guadagno che un dirigente del settore ha descritto come una “nuova religione”.

Questo vasto apparato di sorveglianza è stato al centro di numerose controversie sulla privacy e nelle aule di tribunali di tutto il mondo. Google, tuttavia, si è tirato fuori da queste con accordi e multe che costano una frazione minima del ricavo generato con i tuoi dati.

Nonostante la notorietà (Google è un verbo(new window), dopo tutto) e la comodità, ci sono molte ragioni per considerare di abbandonare Google:

Raccolta dati

Come menzionato sopra, Google raccoglie una vasta gamma di dati personali. Questo presenta sia rischi per la privacy che per la sicurezza, poiché i dati trapelati sono un grosso problema. Anche i dati che non vengono utilizzati per gli annunci, come quelli di Gmail, sono comunque raccolti e potrebbero quindi essere trapelati in una violazione o una richiesta di dati governativa.

Questa immagine ha un attributo alt vuoto; il suo nome file è data-linked-to-google.png

Sorveglianza governativa

Google ha la capacità di accedere e analizzare enormi quantità di informazioni personali — dalle email che invii agli appuntamenti che prendi. Questi dati possono essere condivisi con terze parti, incluse le forze dell’ordine, senza avvisarti. Secondo leggi come la Sezione 702 del Foreign Intelligence Surveillance Act, Google e altri giganti della tecnologia possono essere obbligati a consegnare i dati degli utenti alle agenzie governative senza un mandato. Questo di fatto trasforma le aziende in fonti di dati per la sorveglianza governativa.

Manipolazione e influenza

Poiché il modello di business di Google si basa sulla pubblicità mirata, l’azienda si preoccupa principalmente degli interessi delle aziende piuttosto che dei tuoi. Ecco perché sembrano manipolare i risultati di ricerca(new window) e mostrare informazioni progettate per influenzarti senza che tu lo sappia.

Addestramento dell’intelligenza artificiale

Google può utilizzare i tuoi dati per addestrare i suoi sistemi di AI, come le funzionalità di correzione ortografica e completamento automatico. Non c’è modo di evitare che i tuoi dati personali siano usati in questo modo. Google sostiene di anonimizzare i dati prima di usarli e di non mostrare annunci personalizzati basati sul contenuto che hai in Google Drive, Docs, Sheets, Slides o Photos.

Giardino recintato

Google cerca di intrappolarti nell’usare solo i suoi servizi, essenzialmente rimuovendo la tua libertà di scelta. Ad esempio, un Account Google, che viene automaticamente fornito con un indirizzo Gmail, è necessario per utilizzare il Google Play Store. E se vuoi collegare il tuo Account Google a un indirizzo email diverso, devi scavare tra diversi menu per farlo manualmente. Questo inconveniente è intenzionale, perché Google vuole accedere alle tue comunicazioni e vuole che tu rimanga connesso mentre usi la Ricerca.

Sì, usare Google può essere conveniente, ma non è gratuito. Paghi con la tua identità digitale.

Tutto questo è intollerabile considerando che esistono alternative semplici che ti permettono di possedere i tuoi dati e ti danno la libertà di fare le tue scelte online. Le prossime sezioni spiegano come fare il passaggio.

Come de-Google-izzare la tua vita digitale

Ecco alcuni semplici passaggi che puoi fare adesso.

Inizia con l’email

Uno dei cambiamenti più semplici che puoi fare è abbandonare Gmail. Abbiamo creato Proton Mail come un’alternativa incentrata sulla privacy che offre la crittografia end-to-end per garantire che solo tu e il tuo destinatario possiate leggere le vostre email. Questo tutorial su come eliminare il tuo Gmail ti aiuterà a iniziare.

Ecco cosa offre Proton Mail a chiunque crei un account:

  • Privacy al primo posto: A differenza di Gmail, il modello di entrate di Proton Mail non si basa sulla pubblicità. La nostra architettura di sicurezza tiene i tuoi dati nascosti anche a noi.
  • Crittografia end-to-end e zero-access: Proton Mail protegge le tue email con crittografia end-to-end e crittografia zero-access, il che significa che sono in atto molteplici protezioni per garantire che solo tu — il proprietario — mantenga i tuoi dati.
  • Opzione piano gratuito: Tutti hanno il diritto alla privacy, ecco perché rendiamo Proton Mail disponibile gratuitamente. Puoi eseguire l’upgrade a un account a pagamento per accedere a più funzionalità e supportare la nostra lotta per un internet migliore.
  • Strumento Easy Switch: Il nostro strumento Easy Switch semplifica il passaggio a Proton Mail, permettendoti di fare un backup dei tuoi dati e di importare email, contatti e calendari esistenti da Yahoo direttamente su Proton Mail.

Google registra ogni tua mossa online quando utilizzi il suo motore di ricerca, raccogliendo enormi quantità di dati personali(new window). Motori di ricerca incentrati sulla privacy come Brave Search(new window), Qwant(new window) e Kagi(new window) non ti tracciano e non raccolgono i tuoi dati personali per bersagliarti con annunci.

Cambia browser

Mentre Google Chrome è popolare, è anche noto per raccogliere una quantità significativa di dati degli utenti. Browser alternativi come Brave(new window), Tor Browser(new window) e Mozilla Firefox(new window) ti permetteranno di mantenere private le tue attività online.

Usa archiviazione cloud e documenti criptati

È facile trasferire i tuoi dati da Google Drive a servizi come Proton Drive, che protegge automaticamente i tuoi file con la crittografia end-to-end. Ciò significa che nessuno può accedervi tranne te, nemmeno Proton. Puoi rimanere in controllo anche dopo aver condiviso un file con altri, limitando chi può accedervi con la protezione tramite password.

E invece di Google Docs, puoi usare Standard Notes(new window), un editor di documenti open source e criptato end-to-end.

Cambia calendario

Quando usi Google Calendar, l’azienda può vedere tutti i tuoi eventi durante la giornata, tenendo traccia della tua vita. Proton Calendar ti aiuterà a gestire il tuo programma, le riunioni di business e gli eventi, anche su dispositivi mobili. I tuoi dati sugli eventi saranno completamente crittografati e protetti.

Proteggiti con Proton

In Proton, darti la possibilità di proteggere facilmente la tua privacy e le informazioni più sensibili e preziose è al centro di ciò che facciamo. Questo è in forte contrasto con le grandi aziende tecnologiche come Google, che sfrutta i tuoi dati personali a scopo di lucro. Oltre 100 milioni di persone si affidano a noi per proteggere i loro dati.

Con sede in Svizzera, Proton è protetta da alcune delle leggi sulla privacy più forti del mondo, pensate per proteggere i tuoi dati da accessi non autorizzati, inclusi quelli governativi.

Proton va oltre Google quando si tratta di sicurezza dell’account. Oltre alla 2FA e ai registri di autenticazione, offriamo anche il nostro programma ad alta sicurezza Proton Sentinel con alcuni piani a pagamento.

E se sei un freelance o gestisci un Business, Proton ha diversi piani per mantenere i dati della tua attività sicuri. Offriamo una suite di soluzioni Business crittografate end-to-end per proteggere tutto il tuo spazio di lavoro, indipendentemente dalle dimensioni della tua attività.

Il passaggio a Proton richiede pochi semplici passaggi. Easy Switch è una delle nostre funzionalità uniche che ti permette di passare senza problemi alla tua nuova casella di posta Proton Mail, eseguire il backup dei tuoi dati e importare messaggi, contatti e Calendar esistenti da altri servizi di posta elettronica, come Gmail.

Quando passi a Proton Mail, proteggi i tuoi dati più preziosi e contribuisci a costruire un internet migliore dove la privacy è la norma.

Proteggi la tua privacy con Proton
Crea un account gratuito

Articoli correlati

en
From the very beginning, Proton has always been a different type of organization. This was probably evident from the way in which we got started via a public crowdfunding campaign that saw 10,000 people donate over $500,000 to launch development. As
en
Your online data is valuable. While it might feel like you’re browsing the web for free, you’re actually paying marketing companies with your personal information. Often, even when you pay for services, these companies still collect and profit from y
en
Password spraying attacks pose a major risk to individuals and organizations as a method to breach network security by trying commonly used passwords across numerous accounts. This article explores password spraying attacks, explaining their methods
en
A secure password is your first defense against unauthorized access to your personal information. While there are tools that generate strong passwords, remembering these complex combinations can become a challenge. Even if you use mnemonic devices,
en
Choosing the best email hosting provider for your small business is crucial for maintaining security, control, and compliance with data protection laws.  For one, many popular providers, such as Gmail and Outlook, don’t apply end-to-end encryption b
en
Today, we’re excited to announce new enhancements to Proton Drive’s sharing functionality, giving you greater control over who you share with and how you share your files and folders. This feature builds on how sharing currently works in Drive by le