Proton
secure file sharing

Che tu stia condividendo documenti personali con la famiglia o collaborando a un progetto segreto sul lavoro, ecco come assicurarti di condividere i file in modo sicuro.

Cos’è la condivisione sicura dei file?
Tipi di condivisione dei file
Perché utilizzare la condivisione sicura dei file?
8 consigli per la condivisione sicura dei file
1. Usa la crittografia end-to-end
2. Scegli un fornitore orientato alla privacy
3. Usa password robuste
4. Attiva l’autenticazione a due fattori (2FA)
5. Proteggi i file con password
6. Imposta limiti di tempo per la condivisione
7. Monitora l’accesso ai file
8. Usa una VPN su WiFi pubblico
Condividi file in modo sicuro gratuitamente

Cos’è la condivisione sicura dei file?

Condividere file in modo sicuro significa condividerli in maniera sicura e privata, così che siano accessibili solo ai destinatari previsti.

Dalle note personali intime ai referti medici, dettagli bancari e documenti legali, i tuoi file contengono informazioni sensibili(new window) che devi mantenere private e sicure. Ma alcuni file devi condividerli e farlo in sicurezza.

Crittografa in modo sicuro i tuoi file con Proton Drive

Tipi di condivisione dei file

Ecco i modi più comuni per condividere file, anche se non tutti sono sicuri o pratici.

Supporti di memorizzazione rimovibili

Il modo vecchio stile per assicurarti che i tuoi file raggiungano solo il destinatario inteso è copiarli su una chiavetta USB e consegnargliela. Ma devi assicurarti che il supporto rimovibile sia crittografato con una password forte nel caso si perda.

Sebbene questo rimanga un modo sicuro di trasferire file, nella maggior parte dei casi non è pratico. E una volta consegnato il supporto, non puoi aggiornare il file o controllarne l’accesso.

Protocollo di Trasferimento File

Originariamente sviluppato per trasferire file da un computer all’altro, File Transfer Protocol (FTP)(new window) è ancora utilizzato oggi per condividere file su reti informatiche. Poiché non è stato progettato per essere sicuro, di solito si utilizzano invece FTPS(new window) o SFTP(new window) crittografati.

Tuttavia, poiché i server e i client FTP sono complicati da configurare e utilizzare, non rappresentano una soluzione pratica per la condivisione di file per la maggior parte delle persone.

Peer-to-Peer (P2P)

La condivisione di file P2P(new window) utilizza una rete decentralizzata di “peer” che può essere usata per scambiare informazioni. Con il P2P, puoi condividere documenti, file audio, file video o anche software e videogiochi.

La condivisione di file P2P è stata progettata per distribuire risorse su internet e aiutare i dispositivi connessi a lavorare insieme. Quindi, sebbene sia efficace per distribuire file come software e musica, non è stata ideata per la condivisione di file sensibili. E esporrà il tuo indirizzo IP ai destinatari dei tuoi file a meno che non utilizzi una rete privata virtuale (VPN)(new window).

Allegati email

Il modo più semplice per condividere un file con qualcuno è allegarlo a un’email. Ricorda, però, che la maggior parte dei grandi provider di email, come Gmail e Outlook, non sono completamente sicuri.

Utilizzano la crittografia TLS(new window) per proteggere un’email durante il transito. Ma, come spiega Microsoft(new window), “il messaggio potrebbe non rimanere crittografato dopo che raggiunge il provider di email del destinatario”. E i provider detengono le chiavi di crittografia dei tuoi messaggi, quindi non puoi mai sapere chi potrebbe accedervi.

Ma puoi inviare file sensibili tramite email utilizzando un’email crittografata end-to-end, come Proton Mail.

Condivisione sicura di file basata su cloud

Se vuoi condividere in modo sicuro file di grandi dimensioni o intere cartelle, la memorizzazione sicura su cloud è una buona soluzione.

Invece di inviare i file, puoi inviare un link sicuro ad essi o a una cartella contenente i file memorizzati nel cloud. Il destinatario poi clicca su un pulsante per scaricare i file, come in questo esempio da Proton Drive.

Pulsante Scarica tutto per scaricare file per la condivisione sicura di file con Proton Drive

Con la migliore memorizzazione su cloud sicura, puoi condividere file di qualsiasi dimensione, proteggerli con password, impostare limiti di tempo per la condivisione e altro ancora.

Perché utilizzare la condivisione sicura di file?

Che tu sia al lavoro o a casa, prima o poi avrai bisogno di condividere file sensibili in modo sicuro. E se gestisci un’attività, trovare una soluzione di condivisione di file sicura è essenziale, e non solo per la sicurezza.

Ecco perché la condivisione sicura di file basata su cloud può essere utile per chiunque — per lavoro o per svago.

Mantieni i tuoi dati al sicuro

La memorizzazione su cloud più sicura è crittografata end-to-end. Questo significa che nessuno tranne te e chi condividi i file può accedervi.

Trasferisci file di grandi dimensioni

Inviare file tramite email non è sicuro. Anche se utilizzi email crittografata, la dimensione degli allegati è solitamente limitata a circa 25 MB. Con il miglior servizio di archiviazione file sicuro, puoi condividere file di qualsiasi dimensione.

Resta sincronizzato

Condividere file con un servizio di cloud storage sicuro ti permette di aggiornare i file al volo, poiché tutti condividono la stessa copia crittografata. Che tu stia collaborando al lavoro o condividendo una cartella con la famiglia, tutti avranno l’ultima versione.

Monitora l’accesso

Quando invii un link per la condivisione sicura di file, hai un registro di quando hai condiviso un file o una cartella. E con alcuni fornitori, puoi tracciare se è stato scaricato, impostare limiti di tempo per la condivisione e revocare l’accesso ad esso.

Rispetta la normativa

Se gestisci un’attività, avrai informazioni aziendali riservate che devi proteggere. Un servizio di cloud storage sicuro garantisce il rispetto delle leggi sulla privacy dei dati come HIPAA e GDPR(new window).

8 consigli per la condivisione sicura di file

La maggior parte dei grandi fornitori di cloud storage, come Dropbox o Google Drive, crittografano i file in transito o quando sono memorizzati sui loro server. Ma i tuoi file non sono crittografati end-to-end, e il fornitore detiene le chiavi di crittografia.

Questo significa che i fornitori possono decrittare e accedere ai tuoi file, quindi non puoi essere sicuro di chi potrebbe accedervi. E se il tuo fornitore subisce una violazione dei dati(new window), un hacker potrebbe rubare le chiavi dei tuoi file. Quindi la maggior parte del cloud storage non è abbastanza sicura per condividere i tuoi file sensibili.

Ecco cosa cercare quando scegli e utilizzi un servizio di condivisione file sicuro basato sul cloud:

1. Utilizza la crittografia end-to-end

Assicurati che i tuoi file siano crittografati end-to-end. Con la crittografia end-to-end, detieni le chiavi di crittografia dei tuoi file, quindi solo tu e le persone con cui li condividi possono accedervi.

2. Scegli un fornitore orientato alla privacy

Scegli un fornitore basato in un paese con leggi forti sulla privacy dei dati, così i tuoi file sono protetti. E prima di iscriverti, leggi la politica sulla privacy per vedere come gestiscono i tuoi dati. Se i tuoi file sono crittografati end-to-end, il fornitore non sarà in grado di accedervi o condividerli con terze parti.

3. Crea password sicure

Come per qualsiasi account online, utilizza password o passphrase forti per proteggere i tuoi file. Utilizza un buon gestore di password open-source per generare e memorizzare le password in modo sicuro.

4. Attiva l’autenticazione a due fattori (2FA)

Attiva l’autenticazione a due fattori (2FA) per aggiungere un ulteriore livello di sicurezza ai tuoi file. Con il 2FA, devi verificare la tua identità inserendo un codice a sei cifre da un’app di autenticazione o attivando una chiave di sicurezza fisica. Usare una password forte insieme al 2FA è essenziale per proteggere qualsiasi account online.

5. Proteggi i file con una password

Proteggi i link per la condivisione sicura di file con una password, così solo chi possiede la password può scaricare i tuoi file. Scegli una password forte e inviala tramite un canale di messaggistica sicuro, oppure comunicala di persona al destinatario.

6. Imposta limiti di tempo per la condivisione

Alcuni provider di condivisione file ti permettono di impostare un tempo di scadenza dopo il quale il link non sarà più funzionante. Imposta solo il tempo necessario per condividere i file per minimizzare i rischi. Ad esempio, è facile aggiungere una password e una data di scadenza con Proton Drive:

Campi per inserire una password per proteggere i file e impostare una data di scadenza per la condivisione sicura di file con Proton Drive

7. Monitora l’accesso ai file

Monitora i tuoi file e cartelle condivisi per attività sospette e controlla l’accesso. Con Proton Drive, puoi tracciare quante volte sono stati scaricati e revocare l’accesso con un clic.

8. Usa una VPN su WiFi pubblico

I punti di accesso WiFi in caffetterie, biblioteche e altri luoghi pubblici sono spesso insicuri. Quindi vale la pena usare una VPN affidabile(new window) per criptare il tuo traffico internet quando sei su WiFi pubblico, specialmente quando gestisci informazioni confidenziali.

Condividi file in modo sicuro gratuitamente

Uno dei modi più semplici e sicuri per condividere file è utilizzare Proton Drive: condividi file di qualsiasi dimensione in modo sicuro con chiunque gratuitamente.

Carica i tuoi file su Proton Drive, e verranno criptati automaticamente con la crittografia end-to-end e zero-access. Ciò significa che nessuno tranne te può leggerli, neanche Proton. E siccome siamo in Svizzera, sono protetti da alcune delle leggi sulla privacy più forti al mondo.

Con Proton Drive puoi:

  • Condividere file in modo sicuro: Crea link sicuri per condividere file o cartelle di qualsiasi dimensione con chiunque, anche se non utilizza Proton Drive.
  • Proteggere i file con una password: Proteggi i tuoi link di condivisione con una password forte.
  • Impostare limiti di tempo per la condivisione: Stabilisci una data di scadenza per la condivisione dei file per ridurre i rischi.
  • Monitorare e revocare l’accesso: Tieni traccia del numero di download e interrompi la condivisione con un clic.
  • Proteggi il tuo account con il 2FA: Verifica la tua identità con un’app di autenticazione o una chiave di sicurezza.
  • Accedi e condividi in sicurezza ovunque: Scarica le app mobile di Proton Drive per tutti i tuoi dispositivi.

Proton Drive include l’accesso gratuito a Proton Mail, Proton Calendar e Proton VPN(new window), e puoi iniziare senza costi.

Se desideri più spazio di archiviazione o vuoi supportare il nostro obiettivo di garantire privacy e sicurezza online a tutti, ottieni un account a pagamento. Insieme, possiamo creare un internet migliore dove la privacy è la regola.

Proteggi la tua privacy con Proton
Crea un account gratuito

Articoli correlati

Proton Wallet
  • Aggiornamenti dei prodotti
  • News di Proton
  • Proton Wallet
COS’È PROTON WALLET? La nostra visione a lungo termine è che Proton Wallet sia un portafoglio digitale che ti dà il pieno controllo dei tuoi beni digitali. Anche se il tipo di beni che puoi detenere in Proton Wallet potrebbe evolversi nel tempo ment
  • Guide sulla privacy
Bitcoin è una rete di pagamento innovativa che sfrutta le transazioni peer-to-peer per eliminare la necessità di una banca centrale. Bitcoin ha rivoluzionato i principi fondamentali dello scambio di valore dimostrando che una rete di nodi completamen
  • Aggiornamenti dei prodotti
  • Proton Wallet
Proton Wallet è un portafoglio di asset digitali che attualmente supporta l’auto-custodia di Bitcoin on-chain. In questo articolo, esaminiamo le caratteristiche principali e l’architettura di sicurezza che rendono Proton Wallet un portafoglio privato
proton scribe
La maggior parte di noi invia email ogni giorno. Trovare le parole giuste e il tono corretto, tuttavia, può richiedere molto tempo. Oggi presentiamo Proton Scribe, un assistente di scrittura intelligente e orientato alla privacy integrato direttament
Le persone e le aziende sono generalmente soggette alle leggi del paese e della città in cui si trovano, e queste leggi possono cambiare quando si trasferiscono in un nuovo luogo. Tuttavia, la situazione diventa più complicata quando si considerano i
I tuoi dati online non vengono più utilizzati solo per annunci pubblicitari ma anche per addestrare AI. Google utilizza informazioni pubblicamente disponibili per addestrare i suoi modelli AI, sollevando dubbi sulla compatibilità dell’AI con le leggi