Proton

Le persone scelgono spesso di rimuovere le loro informazioni personali da internet per preoccupazioni di privacy(new window) e sicurezza. Ad esempio, condividere troppo sui social media può esporti a attacchi phishing(new window), furti d’identità(new window) e stalking informatico.

Inoltre, i tuoi dati sono molto preziosi(new window). Più condividi online, più gli inserzionisti usano quelle informazioni per tartassarti con annunci, il che può risultare invadente e manipolativo. Riducendo i tuoi dettagli personali e riducendo il tuo impronta digitale(new window), riprendi il controllo della tua identità online(new window).

Questo articolo spiega come rimuovere le tue informazioni personali identificabili(new window) da internet e proteggere i dati che decidi di mantenere online.

Quali tipi di informazioni personali posso rimuovere da internet?

Siti web e servizi online memorizzano centinaia o anche migliaia di dati su di te. Alcuni di questi dati sono pubblicamente disponibili, mentre altri sono accessibili ai servizi online (ma potrebbero essere esposti in caso di violazione). Ecco alcune informazioni comuni che potresti voler mantenere private:

  • Informazioni di contatto come numero di telefono, indirizzo email e indirizzo di residenza
  • Codice fiscale(new window)
  • Informazioni finanziarie come numeri di conto bancario, numeri di carte di credito e registrazioni finanziarie
  • Informazioni sulla salute come la tua storia clinica o l’assicurazione sanitaria
  • Informazioni sull’occupazione come il tuo stipendio o i contatti di lavoro personali
  • Numeri d’identificazione come numero della patente, numero del passaporto o documenti d’identità emessi dal governo
  • Documenti legali come copie scannerizzate o digitali di certificati di nascita, licenze di matrimonio o documenti del tribunale
  • Informazioni biografiche come dettagli sulla tua vita quotidiana, sui membri della tua famiglia, sulle relazioni e sul tuo background personale
  • Immagini e video privati che contengono informazioni identificabili o che ti senti a disagio a rendere pubblici
  • Informazioni su internet e sulla rete come il tuo indirizzo IP(new window), dati sulla geolocalizzazione, o informazioni sul tuo provider internet(new window) o sulle tue abitudini di navigazione(new window)

Come possono essere abusate le tue informazioni personali online

Sebbene ci siano vantaggi nel condividere informazioni personali online, possono essere facilmente oscurati da usi dannosi:

  • Pubblicità mirate: Le campagne pubblicitarie molto mirate possono sembrare eccessivamente invadenti e scomodamente personali. Questo può portare a una sensazione di essere costantemente osservati o monitorati online.
  • Furto di identità(new window): Se i cybercriminali accedono a dettagli personali come il tuo numero di previdenza sociale, patente di guida o numeri di conto bancario, possono impersonarti, aprire conti di credito a tuo nome o rubare i tuoi beni.
  • Frode finanziaria: Con abbastanza dettagli, i truffatori possono manipolare o accedere direttamente ai tuoi conti finanziari, commettere frodi o effettuare acquisti non autorizzati.
  • Profilazione finanziaria e valutazione del rischio: È comune per i prestatori calcolare il rischio di concedere un prestito a qualcuno analizzando il suo punteggio di credito, reddito, storia lavorativa e debiti. Ma alcuni prestatori includono dati raccolti da fonti online, come le tue attività sui social media e gli acquisti online, che potrebbero non riflettere accuratamente la tua affidabilità finanziaria.
  • Phishing(new window) e truffe: Usando i tuoi dati personali come nome, indirizzo ed email, i truffatori(new window) possono creare email o messaggi di phishing convincenti che sembrano legittimi, ingannandoti nel rivelare informazioni sensibili o scaricare malware.
  • Stalking(new window) e molestie: Se il tuo indirizzo di casa, le tue routine quotidiane o altre informazioni personali sono pubblicamente accessibili, possono essere usate da stalker o individui malintenzionati per molestarti o minacciarti.
  • Doxing e social engineering(new window): I tuoi dati personali possono essere usati per fare doxing su di te, un tipo di molestia in cui qualcuno condivide pubblicamente i tuoi dettagli privati online senza il tuo consenso. L’ingegneria sociale sfrutta le informazioni personali e la fiducia per ingannarti e farti rivelare dati ancora più sensibili.
  • Danno alla reputazione: Informazioni del passato, come vecchi post sui social media, problematiche legali o opinioni controverse, possono essere utilizzate per danneggiare la tua immagine pubblica o la tua reputazione professionale.
  • Sorveglianza governativa: In alcuni casi, i dati personali raccolti online possono essere accessibili dalle agenzie governative senza il tuo consenso per la sorveglianza(new window).
  • Manipolazione delle opinioni: Su una scala più ampia, i dati aggregati possono essere utilizzati per influenzare le scelte politiche, come nei casi di pubblicità politica mirata(new window) basata su profili demografici e psicografici.

Come posso rimuovere le mie informazioni personali da internet?

Gestisci i tuoi account sui social media

Le piattaforme di social media sono spesso le fonti più ricche di dati personali. Ad esempio, Facebook riceve una quantità impressionante di dati da numerose aziende, come evidenziato da uno studio di Consumer Reports(new window).

  • Regola le impostazioni della privacy: Controlla le impostazioni della privacy su tutti i tuoi account social per decidere chi può vedere i tuoi post e il tuo profilo. Ad esempio, è meglio mantenere privati il tuo compleanno, indirizzo email e numeri di telefono. Puoi anche impedire ai motori di ricerca di collegarsi ai tuoi profili.
  • Rimuovi i contenuti indesiderati: Controlla i tuoi post, foto, mi piace e informazioni sull’account per eliminare tutto ciò che può essere inappropriato, troppo personale o obsoleto.
  • Elimina i tuoi account: L’idea di disconnettersi completamente dai social media può sembrare una mossa drastica, ma questi profili sono una fonte di dati che possono essere sfruttati o abusati. Se sei molto serio riguardo alla protezione della tua privacy online, vale la pena considerarlo.

Rimuovi i dati personali dai siti web

Se trovi le tue informazioni su un sito web che non controlli, puoi:

  • Richiedi l’opzione di opt-out: Se un sito web offre un’opzione di opt-out per la rimozione dei dati, utilizza questa funzione per richiedere formalmente la cancellazione dei tuoi dati.
  • Contatta il webmaster: La maggior parte dei siti web ha informazioni di contatto, quindi puoi richiedere cortesemente la rimozione dei tuoi dati personali.
  • Fai richieste legali: In alcune regioni, leggi come il GDPR(new window) nell’Unione Europea o il CCPA in California ti danno il diritto di richiedere la cancellazione dei tuoi dati. Menziona questi per aggiungere peso alla tua richiesta di rimozione dei dati.
  • Siti di registri pubblici: I siti web che mostrano registri pubblici come i registri dei tribunali o le licenze aderiscono tipicamente a standard legali, rendendo la rimozione più impegnativa. Tuttavia, puoi comunque richiedere la rimozione o l’anonimizzazione dei tuoi dati.
  • Invia un promemoria: I siti web potrebbero non rispondere immediatamente. Se non hai avuto riscontro in un lasso di tempo ragionevole (in genere poche settimane), invia una mail di follow-up.
  • Richiedi la rimozione dai risultati dei motori di ricerca: Puoi chiedere a Google(new window) o Bing(new window) di smettere di mostrare i tuoi dati personali nei loro risultati di ricerca. Ma devi fare questa richiesta a ciascun servizio separatamente. Questo non rimuove i tuoi dati dai siti web stessi — significa solo che non appariranno nei risultati di ricerca, quindi chi accede direttamente a quei siti può comunque vedere le tue informazioni.
  • Invia una lettera di cessazione e desistenza: Come ultima risorsa, il tuo avvocato può inviare una lettera di cessazione e desistenza ai proprietari del sito, specialmente se le informazioni sono diffamatorie o violano i tuoi diritti.

Gestisci i broker di dati e gli aggregatori

I broker di dati raccolgono e vendono informazioni personali, rendendoli difficili da gestire:

  • Identifica i broker di dati: Prepara una lista di broker di dati come Equifax, Experian o CoreLogic, che probabilmente hanno le tue informazioni. È meglio includere anche aziende più piccole o meno conosciute per essere il più accurati possibile.
  • Richiedi l’opt-out: Visita i loro siti web, trova la politica sulla privacy o una sezione specifica per la Richiesta di Accesso ai Dati (DSAR), e segui le istruzioni per optare per l’uscita. Potrebbe essere necessario compilare moduli, specificare quali informazioni vuoi rimuovere e fornire il tuo ID per la verifica.
  • Tieni traccia: Assicurati di registrare tutte le tue email e altre comunicazioni con i broker di dati. Sarà utile se devi contattarli di nuovo o se sorgono problemi in seguito.
  • Segui i progressi: I broker di dati potrebbero non comunicarti quando rimuovono le tue informazioni. Se non hai ricevuto una risposta dopo alcune settimane, contattali di nuovo.
  • Ripeti se necessario: I tuoi dati personali potrebbero essere raccolti nuovamente dagli stessi o da diversi broker di dati nel tempo. È una buona pratica controllare periodicamente se le tue informazioni sono tornate online e ripetere il processo di opt-out per mantenere i tuoi dati privati.
  • Usa un servizio professionale: Esistono servizi disponibili che gestiscono la rimozione dei dati da più broker di dati per tuo conto, risparmiando tempo ma spesso comportano una tariffa.

Controlla app e permessi

Le app che installi sui tuoi dispositivi spesso raccolgono una grande quantità di informazioni di cui potresti non essere consapevole. Conviene mantenere solo le app che utilizzi e limitare al massimo i permessi delle app.

  • Disinstalla le app vecchie e inutilizzate: Inizia controllando tutti i tuoi dispositivi per le app installate. Poi esamina ogni app per identificare quelle che non usi più. Prima di disinstallare queste app, aprile per trovare e utilizzare eventuali opzioni che ti permettono di eliminare il tuo account e i dati personali.
  • Rivedi le autorizzazioni delle app: La maggior parte delle app chiede autorizzazioni per accedere a vari componenti del tuo dispositivo, come la fotocamera, i contatti o i dati di localizzazione. Rivedendo periodicamente queste autorizzazioni, ti assicuri che le app abbiano accesso solo a ciò di cui hanno realmente bisogno per funzionare.
  • Sii selettivo con le app legittime: Anche le app legittime possono essere invasive in termini di dati che raccolgono. Ad esempio, l’app di shopping Temu(new window) raccoglie una grande quantità di dati degli utenti. Rivedi attentamente le politiche sulla privacy delle app prima di scaricarle per capire quali dati raccolgono e come verranno utilizzati.

Metti al sicuro la tua presenza online rimanente

Sebbene raggiungere un’anonimità completa su internet sia impossibile, puoi prendere provvedimenti per proteggere i tuoi dati e minimizzare la quantità di informazioni accessibili online. Abbiamo creato Proton specificamente per questo scopo, offrendo un’alternativa privata ai servizi online che usi, come email, archiviazione cloud e calendar.

Proton è basato su rigide leggi svizzere sulla privacy(new window), tra le più forti al mondo. Inoltre, utilizziamo la crittografia end-to-end(new window) per assicurarti che solo tu possa accedere e leggere i tuoi dati — nemmeno noi possiamo accedere ai tuoi dati, che rimangono crittografati anche in caso di violazione. Tutte le nostre app sono open source(new window), quindi chiunque può ispezionare il codice e confermare che fa ciò che dichiariamo. Verifiche indipendenti hanno confermato la loro sicurezza e affidabilità.

La nostra funzionalità di monitoraggio del Dark Web(new window) ti notifica immediatamente se le tue informazioni personali sono state esposte o compromesse. Inoltre, il programma Proton Sentinel(new window) offre rilevamento e risposta avanzati per proteggere il tuo ambiente digitale da minacce sofisticate.

Ogni servizio Proton protegge un aspetto diverso della tua vita digitale, dai backup dei tuoi dispositivi alle tue comunicazioni email:

  • Proton Drive offre uno spazio di archiviazione cloud sicuro con crittografia end-to-end e condivisione di file crittografata per una gestione sicura dei documenti. I tuoi documenti d’identità, foto private e altri dati sensibili saranno al sicuro da violazioni dei dati e sorveglianza.
  • Proton Pass è un gestore di password che genera password robuste, supporta l’autenticazione a due fattori e offre alias email hide-my-email per una maggiore sicurezza contro gli attacchi.
  • Proton VPN(new window) cripta le tue connessioni internet, mantiene una rigorosa politica di no-logs e blocca annunci, tracker e malware per una navigazione sicura.
  • Proton Mail offre servizi di posta elettronica crittografata con crittografia a zero accessi, protezione dal tracciamento e prevenzione del phishing per comunicazioni private.
  • Proton Calendar garantisce che il tuo programma rimanga privato con crittografia end-to-end e funzioni di gestione degli eventi personalizzabili.

Tutti questi servizi offrono un piano gratuito, così puoi iniziare a proteggere subito le tue informazioni personali.

Proteggi la tua privacy con Proton
Crea un account gratuito

Articoli correlati

proton scribe
La maggior parte di noi invia email ogni giorno. Trovare le parole giuste e il tono corretto, tuttavia, può richiedere molto tempo. Oggi presentiamo Proton Scribe, un assistente di scrittura intelligente e orientato alla privacy integrato direttament
Le persone e le aziende sono generalmente soggette alle leggi del paese e della città in cui si trovano, e queste leggi possono cambiare quando si trasferiscono in un nuovo luogo. Tuttavia, la situazione diventa più complicata quando si considerano i
I tuoi dati online non vengono più utilizzati solo per annunci pubblicitari ma anche per addestrare AI. Google utilizza informazioni pubblicamente disponibili per addestrare i suoi modelli AI, sollevando dubbi sulla compatibilità dell’AI con le leggi
iPhone memorizza le password nel Portachiavi iCloud, il gestore di password integrato di Apple. È conveniente ma ha alcuni svantaggi. Un problema principale è che non funziona bene con altre piattaforme, rendendo difficile per gli utenti Apple utiliz
Ci sono molte ragioni per cui potresti aver bisogno di condividere password, dettagli bancari e altre informazioni altamente sensibili. Ma abbiamo notato che molte persone lo fanno tramite app di messaggistica o altri metodi che mettono a rischio i t
I grandi modelli di linguaggio (LLM) addestrati su dataset pubblici possono servire a una vasta gamma di scopi, dalla composizione di post sui blog alla programmazione. Tuttavia, il loro vero potenziale risiede nella contestualizzazione, ottenuta sia